La Biblioteca Agatina del Seminario Arcivescovile di Catania e' tra le piu' antiche e qualificate Biblioteche della citta' di Catania.
Nata con la fondazione del Seminario (1572), ha acquistato una precisa configurazione nel 1668 per opera del can. Santoro Oliva che ha donato la propria raccolta di libri e quella assai pregevole dello zio can. Giambattista de Grossis.
Dal 1969 ad essa si e' affiancato il fondo librario del nascente Studio Teologico S. Paolo, e dal 1983 quello dell'Istituto per la Documentazione e la Ricerca S. Paolo.
Al presente possiede circa 50.980 volumi gia' catalogati; 629 periodici di cui 287 periodici nazionali e stranieri in abbonamento corrente e 2 giornali.
Di particolare pregio la Biblioteca possiede un Horae diurne pergamenaceo e miniato databile tra la fine del sec. XIV e l'inizio del sec. XV; l'unica copia che si conosce di un "Messale Gallicano" stampato a Messina nel 1499; 19 incunaboli e 330 cinquecentine.
Di recente ha avviato la catalogazione informatica adottando il software Cds-Isis.

Direttore
mons. Gaetano Zito

Vicedirettore

dott. Filippo Zammataro

Collaboratore
dott. Carmelo Finocchiaro

Il lavoro di catalogazione informatizzata della nostra Biblioteca ha già prodotto circa 50.980 records.
Questi records non risultano nel catalogo cartaceo.
Pertanto, la ricerca su tutto il materiale bibliografico presente chiede che si acceda sia al catalogo cartaceo che al catalogo elettronico. La consultazione del catalogo elettronico può avvenire in due modi:

1. direttamente in Biblioteca, rivolgendosi a Filippo Zammataro e a Carmelo Finocchiaro;
2. on line all’indirizzo: http://www.ibisweb.it/agatina/, da cui è possibile consultare anche diverse altre biblioteche ecclesiastiche italiane.

Il Direttore

La Biblioteca è aperta al pubblico da settembre a giugno,
da martedì a venerdì, dalle ore 9.15 alle ore 12.30 e dalle ore 15.30 alle ore 18.30;
sabato dalle ore 9.15 alle ore 12.30

A luglio, martedì e sabato dalle ore 9.15 alle ore 12.30

Resta chiusa nel mese di agosto.